Ottimizzare il database di WordPress

Nel precedente articolo abbiamo parlato di come ottimizzare wordpress tramite .htaccess e Robots.txt. Quest’oggi voglio continuare con le ottimizzazioni portandole ad un livello più avanzato: Ottimizzare il database di WordPress. Infatti questo CMS per gestire articoli, pagine, utenti, commenti e tutto ciò che è connesso al sito web, ha bisogno di un database ove creare tabelle per ogni categoria: Una per gli utenti, una per i post, una per i commenti, molte per i plugin che ne creano in continuazione e così via. Ovviamente, poi queste tabelle inficeranno sulla velocità del sito web, in quanto aumenteranno le richieste ed il database sarà più pesante del solito.

Prima di continuare, se sei alle prime armi con i siti web, ti consiglierei di leggere l’articolo di HTML.it sull’utilizzo di “phpMyAdmin”, in quanto sarà proprio questo software che utilizzeremo per ottimizzare il database di WordPress. Pariamo con la guida!

Introduzione

Backup del database

Come di consueto in ogni mia guida, la prima cosa che consiglio è sempre quella di fare un backup di ciò che si andrà a modificare. In questo caso ci sono due metodi per fare il backup:

Backup database automatico con Cpanel

Clicca per ingrandire

Metodo automatico: Accesi al tuo pannello di controllo del sito web (nel mio caso ho “Cpanel”, se hai qualcosa di diverso, commenta, sarò lieto di aiutarti) e clicca su “Backup” o “Backup guidato”.

scarica il backup da cpanel

Clicca per ingrandire

Poi basta cliccare sul nome del database sotto “Scarica un backup di database mySQL” e partità così il tuo download!

entrare in phpmyadmin

Clicca per ingrandire

Metodo manuale: Questo metodo è abbastanza semplice, ma fai comunque molta attenzione.

ottimizzare il database di wordpress

Clicca per ingrandire

Accedi al “phpMyAdmin“, clicca sul database e clicca poi su “Esporta“.

Cosa faremo

Prima di iniziare del tutto, vorrei fare un doveroso accenno a cosa di preciso andremo a fare. Almeno per capire il motivo per cui lo facciamo. Andremo ad eliminare tutti i contenuti inutili al funzionamento di WordPress. Per “inutili” intendo i “_transients” ovvero le tabelle create dai vari plugin, articoli eccetera che contengono voci inutilizzate. Quindi superflue.

Inoltre, ci concentreremo anche sull’eliminazione delle possibili revisioni. Infatti, ogni qualvolta modificheremo un articolo in WordPress, quest’ultimo creerà una tabella contenente la revisione che abbiamo fatto. A noi non serve ciò. Poi elimineremo i commenti spam, se ne avete, e tutte le voci che non hanno nulla a che vedere con la tabella in sé.

In questo modo facciamo una pulizia completa del database, ottimizzandolo al meglio. Per fare ciò, cliccherai solo sulla tabella con il nome uguale a quello da me descritto, tranne l’inizio, che magari avrai cambiato nell’installazione di WordPress per una buona prassi a livello di sicurezza. Quindi, una volta cliccato sulla tabella, cliccherai su “SQL”, in alto al centro e farai copia-incolla delle stringhe che ti verranno date.

Ottimizziamo il database di WordPress

Procedura manuale

La procedura che andrà a seguire, sarà una procedura completamente manuale. Se non volete testarla, ma preferireste dei plugin per l’ottimizzazione del vostro database, scrollate la pagina fino a al paragrafo inerente i plugin stessi.

Tabella inerente agli articoli, “wp_post”

In questa tabella troveremo sia “_transients” che “revisioni” inutili. Quindi, per rimuovere i transients, copia e incolla questo codice:

Mentre per le revisioni, la stringa da copiare è questa:

Una volta copia-incollato la stringa, clicca su “Esegui”.

Tabella inerente alle categorie e tag, “wp_postmeta”

In questa tabella elimineremo i “slug” non più utilizzati, ovvero quelli creati da tag e categorie (es. categoria: wordpress, slug: wp); poi elimineremo le modifiche precedenti di un articolo (es. un articolo ha 3 revisioni, le prime 2 verranno eliminate); infine elimineremo le modifiche al blocco (le bozze eccetera). Ecco le stringhe da copia-incollare:

Tabella inerente ai commenti, “wp_comments”

In questa tabella, invece, elimineremo solo i commenti considerati “spam”. La stringa da copia-incollare è questa:

Tabella inerente alle voci nei commenti, “wp_commentmeta”

In questa tabella elimineremo solo ciò che non centra nulla con quest’ultima. La stringa da copia-incollare è:

Tabella inerente alle impostazioni di WordPress, “wp_options”

Questa è la tabella che di sicuro ha un bel po’ di cose inutili. Infatti ci concentreremo sull’eliminazione dei “transients” riguardanti i feed rss, timout del browser eccetera. Le stringhe da copia-incollare sono:

Ottimizziamo il database con i plugin

Se non volete metter mano al codice per non rischiare problemi di sorta, vi sono tanti plugin che potete utilizzare per ottimizzare il vostro database.

Plugin Garbage Collector

Plugins Carbage Collector

Clicca per ingrandire

Questo plugin ti scannerizza tutto il database di WordPress, colorando le tabelle trovate a seconda del grado di utilità di queste ultime. Le colorazioni si differenziano in:

  1. Verde: Tabelle “OK”, ovvero quelle di plugin attivati e funzionanti;
  2. Rosso: Tabelle di plugin non più usati, eliminati e inutili*.
  3. Blu: Tabelle di plugin ancora installati, ma disattivati. Prima di cancellare queste tabelle, eliminate il plugin nella sezione apposita.

*Attenzione: Prima di eliminare tutte le tabelle “rosse”, analizzate voi stessi se sono di plugin che usate ancora oppure no. Infatti, a volte, mi sono ritrovato con delle tabelle “rosse” che, invece, erano di plugin installati e funzionanti (quindi davvero leggeri).

WP-Optimize

WP-Optimize screen

clicca per ingrandire

Questo è un altro plugin che ho avuto il piacere di usare tempo fa per ottimizzare il database di un cliente. È il componente aggiuntivo che praticamente fa le stesse identiche cose descritte nella pulizia manuale del database. Come per il primo, anche questo è un plugin davvero semplice da usare

Una volta installato, infatti, quest’ultimo avvia una scansione di tutto il database, colorando le varie voci con colori “rosso” e “nero”. Qui, però, il rosso deve essere visto come un “attenzione”, ovvero ti dice che potrebbero esserci problemi se eliminerete X tabelle. Fate molta attenzione prima di procedere con la pulizia.

presentazione di wp-optimize

clicca per ingrandire

La pagina dedicata a WP-Optimize, è divisa in:

  1. Optimizer, con la versione del sistema operativo ed il modello del Database: Qui potrete selezionare cosa rimuovere e procedere con l’eliminazione di ciò che avete selezionato;
  2. Tables: Dove troverete tutte le tabelle esistenti nel database, con informazioni riguardanti queste ultime;
  3. Settings: Qui potrete configurare al meglio WP-Optimize, in modo da eliminare i dati vecchi di X settimane e selezionare l’azione da compiere per trackback e commenti. Inoltre, potrete configurare l’Auto-clean optimize, ovvero l’ottimizzazione del database automatica ogni giorno, ogni settimana od ogni mese.
Tab setttings WP-Optimize

clicca per ingrandire

Inoltre, questo plugin potrebbe essere configurato in modo tale da fare una pulizia automatica ogni giorno, ogni settimana od ogni mese. Sta a voi scegliere, ovviamente.

Conclusione

Bene, oggi ti ho spiegato come pulire per bene il tuo database! Di sicuro avrai notato qualche miglioramento, soprattutto se hai un blog attivo da anni e non hai mai fatto pulizie di qualsiasi genere. Se vuoi farmi sapere com’è andata, magari potresti commentare sotto a questo articolo. In alternativa, potresti anche condividere, se può essere utile a qualche amico 🙂

Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato sui miei articoli 🙂

Cliccando su "Iscriviti", accetterai la nostra informativa sulla privacy

Ti potrebbe interessare anche: Come ottimizzare WordPress

No votes yet.
Please wait...
Agostino Costantino

About Agostino Costantino

Appassionato di informatica, mi diletto a scrivere articoli utili per i miei lettori.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi