Scheda video: Specifiche tecniche generali

Quando si parla di “scheda video” o, erroneamente, “GPU” (graphics processing unit) si parla di schede elettroniche atte ad elaborare un segnale video. Per spiegare a modo e cercare di far capire anche ai neofiti di questo mondo, esaminerò punto per punto una classica scheda tecnica, prendendo in esempio proprio la R9 390X (che in questi giorni è in offerta):

  • Graphics Engine
    AMD Radeon R9 390X

Questo è il nome della scheda video. Il “Graphics Engine” serve a far capire che tipo di architettura/modello è nello specifico.

  • Bus Standard
    PCI Express 3.0

Il Bus Standard non è altro che l’interfaccia della scheda video. In questo caso essa richiede un PCIe (Peripheral Component Interconnect Express) versione 3.0 per sfruttare a pieno tutte le sue potenzialità. Il PCIe è uno standard d’interfaccia basato su di un trasferimento in ordine sequenziale. Ovvero: Le istruzioni in bit arrivano in ordine “A B C D” e ritornano indietro in “A B C D” e vengono processati in maniera sequenziale (Prima A, poi  B e così via). Ovviamente ho semplificato di molto il processo.

  • OpenGL
    OpenGL®4.4

OpenGL è una libreria grafica “aperta” (Open Graphics Library), è il diretto rivale delle DirectX di Microsoft. Queste librerie servono per definire un’interfaccia di programmazione delle applicazioni per più linguaggi. Servono per scrivere applicazioni che producono computer grafica (I software di tipo CAD ad esempio, ne fanno uso)

  • Video Memory
    GDDR5 8GB

La memoria video, grande ammiraglia delle strategie di marketing dei venditori, è la disponibilità di memoria video che serve per immagazzinare dati quali, ad esempio, le texture caricare in un gioco. Molte strategie di marketing si basano proprio su questo aspetto, sfruttando l’ignoranza del consumatore che associa “memoria video” alla “memoria volatile” (RAM) del PC e quindi fa sì che dica “più ce ne è, meglio è”. Assolutamente no. Non è così neanche per le RAM (Random Access Memory). La memoria è importante per chi fa rendering avanzato (con programmi AutoCAD, After Effects, Premiere Pro, Cinema 4D eccetera) ma non più di tanto alla maggior parte dei consumatori, anche gli amanti del gaming. Quest’ultimo settore infatti, a mio avviso, può tranquillamente usufruire di 4GB di VRAM con gli ultimi giochi in commercio (ed ho anche esagerato eh, solitamente ne bastano 3 🙂 ).

  • Engine Clock
    1090 MHz (OC Mode)
    1070 MHz (Gaming Mode)

L’engine clock non è altro che la frequenza a cui vanno le GPU, in questo caso 1090 MHz in modalità overclock (ovvero una modalità in cui si aumenta la frequenza di clock del coprocessore) e 1070 in modalità gaming (come sopra, una velocità di clock ottimizzata per il gaming puro). La frequenza di clock non è altro che la velocità di calcolo di un determinato coprocessore o, più in generale, processore. Le GPU girano a frequenze molto più basse delle CPU perché utilizzano le classica “accelerazioni 3D”.

  • Memory Clock
    6000 MHz

Come sopra. Solo che questa è la frequenza a cui gira la memoria della scheda video.

  • Memory Interface
    512-bit

Interfaccia di memoria non è altro che l’ampiezza della banda passante, ovvero la quantità di dati che sono in grado di scambiarsi il coprocessore grafico (GPU) e la memoria al secondo.

  • Risoluzione
    Digital Max Resolution:4096×2160

Questa è la risoluzione digitale massima a cui si può ambire con questa scheda video.

  • Interfaccia
    DVI Output : Yes x 1 (Native) (DVI-D)
    HDMI Output : Yes x 1 (Native)
    Display Port : Yes x 3 (Native) (Regular DP)
    HDCP Support : Yes

Queste sono le “porte” che la scheda video mette a disposizione per collegare uno o più monitor.

DVI Connector

Il DVI-D (digital visual interface) trasporta solo il segnale digitale.

HDMI-Connector

L’HDMI trasporta sia segnale video che audio digitale compatibile ed è il diretto successore, ad esempio, delle prese SCART.

DisplayPort-rid

Le DisplayPort sono standard VESA (Video Electronics Standards Association).

DisplayPort-rid

Ora arriva la nota “dolente”: L’HDCP. Questo è un DRM (Digital Rights Management) creato da Intel per Blu-ray Disc o HD DVD che serve ad impedire fenomeni di pirateria eseguito attraverso il metodo “Uomo nel mezzo” (Man in the Middle)

  • Consumo Energetico
    up to 300W, additional 6+8 pin PCIe power required

Il consumo energetico si intende in full, ovvero al massimo delle prestazioni. In questo caso è richiesto un Alimentatore che riesce ad erogare energia superiore a 300W (per l’intero sistema eh, non solo per la scheda video). E sono richiesti, inoltre, due connettori da 6+8 Pin.

  • Software
    ASUS GPU Tweak II & Driver
  • Dimensioni
    11.8 ” x 5.42 ” x 1.57 ” Inch
    30 x 13.77 x4 Centimeter

Inutile spiegarvi questi ultimi due. Uno è il software fornito dalla ASUS per tenere sotto controllo temperature, Overclock + driver della scheda video. L’altra voce riguarda le dimensioni: Base x Altezza x Larghezza.

Spero che questa guida vi sia stata utile. Per qualsiasi chiarimento, potete scrivermi usando questo form di contatto, oppure commentare qui sotto.

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...
Agostino Costantino

About Agostino Costantino

Appassionato di informatica, mi diletto a scrivere articoli utili per i miei lettori.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi